Login / Registrazione
Martedì 6 Dicembre 2016, San Nicola
follow us! @travelitalia

Monumento-Obelisco a Carlo II d'Asburgo

Avellino / Italia
Vota Monumento-Obelisco a Carlo II d'Asburgo!
attualmente: 08.00/10 su 2 voti
Si trova in Piazza Amendola, presso il Palazzo della Dogana. Un’iscrizione, tolta alla fine del Settecento, durante l’invasione francese, indicava che il monumento fu eretto nel 1668 dall’architetto e scultore bergamasco Cosimo Fanzago, in onore di Carlo II d’Asburgo, succeduto nel 1665 sul trono di Spagna al padre Filippo IV, all’età di soli quattro anni. Committente dell’opera fu l’Università di Avellino, ma non si esclude che alla realizzazione abbia partecipato anche il Principe Caracciolo: infatti, questi aspirava al titolo di “Grande di Spagna” ed è presumibile che non abbia perso l’occasione di compiacere la casa regnante.
L’opera è in stile barocco. Sulla sommità, una statua rappresenta realisticamente il giovanissimo sovrano nella sua vera età di sette anni, con lo sfarzoso abbigliamento regale. Nonostante la sontuosità delle vesti, s’intravedono sia le guance paffute, sia lo sguardo sorridente del bambino. I due rosoni bronzei del basamento, in cui è scolpito a rilievo un fiore con delle foglie, evidenziano la sensibilità del Fanzago nel tradurre in un’opera scultorea il gusto della teatralità e della festa barocca. La base del monumento è ornata da uno splendido medaglione, che rappresenta il Fanzago o, forse, il quarto principe di Avellino, Francesco Marino Caracciolo.
Condividi "Monumento-Obelisco a Carlo II d'Asburgo" su facebook o altri social media!