Login / Registrazione
Giovedì 8 Dicembre 2016, Immacolata concezione
follow us! @travelitalia

Palazzo di Città

Asti / Italia
Vota Palazzo di Città!
attualmente: 10.00/10 su 1 voti
Detto anche Palazzo Civico, o Palazzo Municipale, o del Comune, sorge in Piazza San Secondo, presso la chiesa omonima. L’edificio fu donato alla città di Asti nel 1558, da Emanuele Filiberto di Savoia: il Comune, che in precedenza aveva sede nelle vicinanze della Cattedrale, ne prese possesso il 16 settembre dello stesso anno. Verso il 1730, le sue strutture medievali furono completamente trasformate, con un intervento dell’architetto Benedetto Alfieri (1700-1767), che era consigliere comunale e poi divenne sindaco. L'edificio è una delle prime prove di architettura del progettista, allora trentenne.
Lo scalone d’onore fu realizzato nel 1741. La facciata si caratterizza per tre ordini di aperture, con il blocco centrale prevalente e gli elementi decorativi in netto rilievo; fu modificata nel 1817 e completata 50 anni dopo. All’interno del palazzo, si trovano una veduta prospettica di Asti del 1670 e una pianta della città del 1929. Si possono poi ammirare i notevoli affreschi di O. Baussano e P. Arri, e i ferri battuti, in stile Liberty, realizzati da A. Mazzucotelli. Degno di considerazione è anche l'archivio storico, riordinato a fine Ottocento a cura dell’amministrazione comunale. Nell’atrio del palazzo, fra le curiosità, si può osservare la cosiddetta pietra di paragone, che mostra le misure lineari “standard” dei mattoni e dei coppi, usate nell’astigiano fino al Medioevo inoltrato.
Condividi "Palazzo di Città" su facebook o altri social media!