Login / Registrazione
Giovedì 29 Settembre 2016, SS. Michele, Gabriele e Raffaele
follow us! @travelitalia

Porta Gelmina

Ascoli Piceno / Italia
Vota Porta Gelmina!
attualmente: 06.00/10 su 3 voti
Detta anche Porta Romana, Porta Gemina consentiva l'ingresso in città a chi proveniva dall’importante Via Salaria. La struttura si apriva nel punto più favorevole all'accesso, nel del breve tratto pianeggiante compreso tra il Colle dell'Annunziata e il fiume Tronto. La Porta risale al I secolo a.C. e fu costruita sui resti di un'altra più antica, quella picena, dopo che questa fu distrutta dalle legioni di Strabone. In periodo medievale, Porta Gemina fu incorporata nel complesso delle fortificazioni e ridotta a un solo fornice, per la presenza di una chiesetta che occupava parte del terrapieno posto tra le mura esterne, medievali, e quelle romane. Nell’Ottocento, nel corso di lavori di risistemazione, la Porta fu riportata alla luce, lungo l'antico muro di cinta che saliva verso Fortezza Pia e comprendeva cinque fortilizi, come attestano le carte topografiche del Seicento.
Eretta in blocchi di travertino, Porta Gemina è alta metri 6,75 e larga 9,47; i suoi due fornici, larghi metri 2,95 e alti 5,70, sono separati da un pilastro a pianta quadrata di metri 1,80 di lato, e riproducono fedelmente l’arco di trionfo romano. All’interno dei fornici si nota ancora una delle scanalature, entro cui – probabilmente - scorrevano le saracinesche di chiusura.
Condividi "Porta Gelmina" su facebook o altri social media!