Login / Registrazione
Venerdì 30 Settembre 2016, San Girolamo
follow us! @travelitalia

Chiesa di San Pietro Martire

Ascoli Piceno / Italia
Vota Chiesa di San Pietro Martire!
attualmente: 09.20/10 su 5 voti
La Chiesa di San Pietro Martire prospetta sulla piazzetta formata dall’incontro di Via delle Torri, con Via Soderini e Via Solestà. E’ un’imponente costruzione gotica, voluta dai frati Domenicani, forse in ricordo della visita ad Ascoli di fra Pietro da Verona, avvenuta nel 1250. L’edificio sorge sui resti di una chiesa più piccola, costruita nel 1250 e dedicata a San Domenico. I lavori della nuova chiesa iniziarono nel 1280 e terminarono nella prima metà del Quattrocento. L’edificio assunse l’attuale forma barocca verso la metà del Cinquecento.
La facciata è caratterizzata da un vasto piano interrotto da quattro lesene e concluso centralmente da due mezzi frontoni; il portale principale risale alla seconda metà del Seicento ed è stato disegnato da Giuseppe Giosafatti, mentre quello laterale, di ordine dorico, è stato realizzato nel 1523 su disegno di Cola dell'Amatrice. Presso il portale, si legge la c.d. Gabella Pontificia, ossia un estratto del regolamento del dazio che gravava sui prodotti portati in città.
L'interno, a tre navate, è arricchito da numerosi altari in travertino; del 1724 è l'altare monumentale eseguito da Giuseppe e Lazzaro Giosafatti, contenente la Madonna del Rosario di Luigi Devò e affiancato dalle statue marmoree della Purità e dell’Umiltà. Altre opere d’arte qui conservate, sono varie tele di Lodovico Trasi, Giuseppe Angelini, Buonocore di Campli e Tommaso Nardini. Sui muri laterali si notano frammenti di affreschi del Tre-Quattrocento. Infine, protetto da una cancellata in ferro battuto, si può ammirare il prezioso Reliquiario della Sacra Spina, in argento dorato a sbalzo, ricco di smalti e adorno di eleganti fregi, realizzato nel Quattrocento da Nicola da Campli.
Condividi "Chiesa di San Pietro Martire" su facebook o altri social media!