Login / Registrazione
Domenica 25 Settembre 2016, Sant'Aurelia
follow us! @travelitalia

Loggia dei Mercanti

Ancona / Italia
Vota Loggia dei Mercanti!
attualmente: 06.80/10 su 5 voti
La Loggia dei Mercanti sorge nella via omonima, ed è il simbolo della vocazione mercantile di Ancona, La costruzione dell’edificio – su progetto iniziale di Moccio Senese – fu iniziata nel 1392 e ultimata nel 1443, dall’architetto piacentino Giovanni Pace, detto Sodo. La facciata, in stile gotico fiorito veneziano, è di Giorgio Orsini da Sebenico, che la terminò nel 1459. Nel 1556 l’edificio fu devastato da un incendio. Per il restauro e per la decorazione della Loggia fu chiamato Pellegrino Tibaldi, che vi provvide con somma maestria.
Nell’unica sala dell’interno, il Tibaldi dipinse la Pace e la Sapienza; nel centro del soffitto è il Salvatore in gloria, con ai lati la Giustizia e la Misericordia e sotto i piedi, l’Eresia. A destra sta la Temperanza, a sinistra la Prudenza. Sopra l'ingresso stanno la Vittoria, la Vigilanza e la Perseveranza. Del Tibaldi sono pure le tre statue gigantesche in gesso negli angoli: la Fede, la Carità e la Speranza. La quarta statua della Religione fu eseguita nel 1776 dal Varlè, in sostituzione di altra del Tibaldi, caduta nel 1710. Sopra il portale d’ingresso è l’altorilievo del Cavaliere in assalto, simbolo di Ancona dal XV secolo.
Nella Loggia si adunavano i mercanti a stipular contratti e a esporre le loro merci. Era qui un andirivieni continuo di ebrei, turchi, armeni e greci. Dal 1815 l’edificio appartiene alla Camera di Commercio: attualmente è utilizzato come sala per congressi e manifestazioni culturali.
Condividi "Loggia dei Mercanti" su facebook o altri social media!