Login / Registrazione
Sabato 10 Dicembre 2016, Madonna di Loreto
follow us! @travelitalia

Cittadella del Sangallo

Ancona / Italia
Vota Cittadella del Sangallo!
attualmente: 08.00/10 su 5 voti
Dalla sommità del colle Astagno, la Fortezza, o Cittadella, vigila su Ancona da cinque secoli, silenziosa e imponente. Essa fu costruita intorno al 1532 da Antonio da Sangallo il Giovane, su commissione di papa Clemente VII, con il pretesto di difendere Ancona dagli attacchi dei Saraceni. Ad ogni modo, la struttura è un mirabile esempio di fortificazione che dal punto più alto della città scendeva fino al mare. E’ stato acutamente osservato che la costruzione del Sangallo testimonia il passaggio dal concetto quattrocentesco di "città ideale" a quello cinquecentesco di "città fortificata". Assieme alla sangallesca Rocca Paolina di Perugia, era uno dei più vasti e innovativi progetti militari del secolo.
Posta nel punto di entrata in città (l’attuale Piazza Sangallo), la Cittadella – a pianta poligonale e munita di sette baluardi – costituiva dunque un primario strumento di difesa: alla fine del Settecento, le mura furono collegate tramite fortificazioni a Porta Pia. La fortezza acquistò importanza e fama nel 1799, durante l’assedio di cento giorni sostenuto dal Monnier, e nel 1849, nella difesa contro gli austriaci da parte di T. Livio Zambeccari. Nel 1820 vi fu scoperta una congiura carbonara e nel 1827 vi fu imprigionato il conte Edoardo Fabbri di Cesena, che fu poi ministro di Pio IX.
La Cittadella comprende un magnifico parco, il più grande della città. Dal punto più alto di quest’area verde, si ha una visione completa di Ancona, dal porto al Monte Conero.
Condividi "Cittadella del Sangallo" su facebook o altri social media!