Login / Registrazione
Domenica 25 Settembre 2016, Sant'Aurelia
follow us! @travelitalia

Anfiteatro Romano

Ancona / Italia
Vota Anfiteatro Romano!
attualmente: 08.00/10 su 6 voti
Del periodo romano Ancona conserva due importanti testimonianze architettoniche: l'Anfiteatro e l'Arco di Traiano. L’Anfiteatro sorge sulle pendici dei Colli Guasco e dei Cappuccini, a circa 50 metri sul livello del mare, sul luogo ove sorgeva l’acropoli greca. Fu eretto all’epoca di Ottaviano Augusto, verso la fine del I secolo a.C., e restaurato sotto l’impero di Traiano. La struttura disponeva di una grande cavea, con venti gradinate sistemate in tre ordini; si presume che potesse accogliere dai sette ai diecimila spettatori. Oggigiorno sono visibili le gradinate della cavea, e, spostandoci nelle vie limitrofe, grandiosi basamenti integrati nelle case medievali.
L’Anfiteatro fu riscoperto nel 1810, grazie allo studioso anconetano abate Antonio Leoni e al conte Girolamo Bonarelli, proprietario dell'omonimo palazzo, che racchiudeva parte dei resti del monumento. L’intervento fondamentale della Soprintendenza si ebbe intorno al 1930, ma gli scavi furono interrotti e ripresi più volte. I lavori ebbero particolare impulso dopo i danni causati dal terremoto del 1972, che devastò l’intera città.
Ultimamente l'Anfiteatro è diventato un importante luogo d’incontro per turisti e gente del posto, dove poter ascoltare poesia e musica, soprattutto lirica.
Condividi "Anfiteatro Romano" su facebook o altri social media!